Non so… c’è poco da dire.. è toccata agli inglese, ad altre migliaia di persone casaccius, semplicemente innocenti, ancora assonnate vista l’ora, qualcuna col mal di pancia che magari stava pensando che era meglio rimanersene a casa, qualcun’altra felice per il giorno di ferie dal lavoro appena preso quella mattina, da passare con la ragazza al centro per negozi di musica, qualche vecchietta che prende la metro perchè lì può, visto che sono metro con i contro coglioni e hanno l’ascensore, che poco ci manca che ti porti fino a casa, e che non poteva correre.. Fumo, fiamme, urla, cadute, corse, silenzio. E rabbia.. quella che ora si prova verso chi queste cose le organizza e le porta a termine, verso quel popolo (sì quel cazzo di popolo, lo dico senza paura che mi accusiate superficialmente di razzismi vari) che non fa un cazzo e che non può più essere giustificato per la condizione di povertà e disperazione in cui si trova. Ci sono popoli nella stessa situazione, se non peggio, che i coglioni li hanno mostrati e li stanno tuttora mostrando. E questa gente che ci muore non c’entra. Non possiamo essere colpevoli di essere nati qua. Saremmo colpevoli se giustificassimo azioni del genere,a  maggior ragione noi che siamo "accusati" di poter facilmente ragionare così perchè abbiamo il culo al caldo. Non mi sembra che ce l’abbiamo tutti e soprattutto non mi sembra che ce l’abbiamo più così al caldo. Se questo era il modo per farcelo capire meglio beh hanno proprio toppato. La loro presunzione e ignoranza li porterà a fallire perchè così alimentano solo odio. Il nostro schifoso "occidente" in certe questioni non doveva entrare.. Maledetti interessi economici. L’occidente non doveva impicciarsi, ma quel popolo perchè non si sveglia?

Fondamentalista islamico: "A chi tocca ora?"
Italiani: "A noi, a noi!! Siamo qui! ci vedi?!"

Ah e perdonate se non scrivo un post del genere ogni volta che scoppia una bomba ad Israele.. sono una fottuta occidentale

Annunci