“…sto sbattendo la mia testa contro un muro, ma è meglio che riempirla di merda”

Mi faccio schifo… sto provando nostalgia per degli anni che non avrei potuto vivere nemmeno volendo. Quando i 5°braccio suonavano al virus io manco ero contemplata. Ancora energia e ingenuità per noi forti come prima e ancora “… paura del vuoto delle parole, strumenti facili ed intercambiabili, paura anche delle nostre parole… degli slogan che cadono nel baratro del non vissuto…”.

Annunci